Archive for Intorno a noi

In nome della Madre – spettacolo in preparazione di Fatima 2018

Sabato 2 dicembre, alle ore 21.00, siete tutti invitati a partecipare allo spettacolo organizzato in preparazione di Fatima 2018.

L’eventi si svolgerà presso la Chiesa di Santa Maria Assunta, in via De Amicis a Lissone.

Non essendo previsto un servizio di trasporto organizzato, vi preghiamo di accordarvi tra coppie per ottimizzare le autovetture.

SEGNALIAMO / TEATRO INVITO / MAGNIFICAT

Ciao a tutti!

Nell’attesa di rivedervi domenica 10 settembre per la Giornata dell’Amicizia, vi segnaliamo questo evento che si terrà a Missaglia.

Magnificat

un caro saluto a tutti.

Claudio e Manu

crc

SEGNALIAMO / INVITO APERITIVO CESEA

Carissimi co-equipiers, riceviamo e pubblichiamo l’invito da parte di Tore Rossi della Lecco 7.

Ciao a tutte e a tutti,  conoscendo le sensibilità delle coppie END, approfitto per inviarvi l’invito all’aperitivo che terremo il prossimo 23 giugno. Mi scuso se qualcuno lo riceverà più volte e magari attraverso canali diversi, ma il timore di dimenticare qualche destinatario … Se volete, potete inviare questa mail anche alle coppie delle singole Equipe, ricordando di confermare la presenza all’aperitivo nella data indicata nell’invito.

Il nostro è un Servizio socio-occupazionale e ha in carico, felicemente, circa 60 donne e uomini adulti in situazione di grave e a volte gravissima criticità e considerata purtroppo la grande richiesta da parte dei Servizi Sociali dei Comuni della Provincia di Lecco, abbiamo l’idea di ampliare le possibilità di accedere al Servizio e di presentare tre nuovi progetti che ci auguriamo possano prendere avvio con il prossimo anno. Per questo ma anche per un momento di festa, di condivisione e di ringraziamento, abbiamo organizzato questa occasione in cui anche illustrare cosa facciamo e dove finiscono le donazioni che costantemente ci pervengono.

Hanno già dato conferma della presenza, oltre al Sindaco di Lecco, l’Assessore ai Servizi Sociali e la Dirigente, anche il Presidente dellaFondazione Cariplo dottor Mario Romano Negri, il Direttore della Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti, il Presidente della Fondazione Ambosianeum Professor Adriano Propersi, l’Onorevole Veronica Tentori e diversi imprenditori del territorio, e stiamo man mano ricevendo molte altre adesioni. Il ritrovo sarà alle 18.15/18.20 e penso che l’evento non durerà oltre le 20.30/21.00; dopo i saluti iniziali e la presentazione dei nuovi Progetti che abbiamo in mente di realizzare, con un sottofondo musicale coordinato da Pietro Stefanoni, si potrà consumare qualcosina sorseggiando bibite o succhi di frutta (dato che sono invitati anche i nostri utenti sarà bandita qualsiasi bevanda alcolica…) e probabilmente guardare una proiezione che riguarda le nostre attività. Si raccomanda di confermare entro la data indicata per consentirci una adeguata organizzazione e anche di invitare chiunque possa essere interessato (anche qui, fate dare conferma).

Grazie mille. Tore

SEGNALIAMO / VEGLIA ECUMENICA DI PENTECOSTE / LECCO 26 MAGGIO

SEGNALIAMO / GIORNATA DI SPIRITUALITA’ PER LE FAMIGLIE

SEGNALIAMO / PER FARE UN BAMBINO CI VUOLE UN VILLAGGIO

SEGNALIAMO / SETTIMANA PER L’UNITA’ DEI CRISTIANI

SEGNALIAMO / “OIKOS” CERCA VOLONTARI PER I NOSTRI AMICI

Carissimi co-equipiers,

vi inviamo questa lettera che ci è stata inoltrata con l’invito a divulgarla.
un caro saluto

Emanuela e Marco

“OIKOS” CERCA VOLONTARI PER I NOSTRI AMICI

“quello che avrete fatto ad uno dei più…”

 Cari amici,

come forse già saprete, da anni la nostra Associazione aiuta a casa propria, tre amici diversamente abili fisici nei rioni di Belledo, Germanedo e San Giovanni di Lecco.

Gli interventi sono quotidiani e sono principalmente finalizzati a permettere ai nostri amici di rimanere a domicilio nonostante le loro difficoltà. Ed in particolare si  caratterizzano principalmente per attività di vestizione, vestizione, igiene e spostamento dalle carrozzine.

Il gruppo dei volontari è inevitabilmente in continua  evoluzione in termini di numero ed età, con la conseguente necessità di ricercare nuove disponibilità per supplire a turni che si possano trovare sguarniti.

Per questo motivo vi inviamo questa lettera per chiedervi la vostra eventuale disponibilità a darci una mano. Già fin d’ora vi ringraziamo per la vostra attenzione e vi chiediamo, se pensate utile, di allargare senza problemi questa proposta a vostri amici e conoscenti che riteniate sensibili sul tema.

Per rendere più semplice valutare la vostra disponibilità vi spieghiamo rapidamente in cosa consista il nostro accompagnare i nostri amici (3 uomini).

  • A Belledo aiutiamo S.: nel tardo pomeriggio a svestirsi e prepararsi per la notte, eventualmente aiutandolo anche nella messa a punto della cena (già pre-confezionata). Intervento che dura 20-30 minuti e richiede un solo volontario. Esclusi sabati e domeniche.
  • A Germanedo l’intervento, della durata di circa 30 minuti al mattino e 15 la sera (senza orari tassativi), effettuato da un solo volontario consiste al mattino nelle operazioni di vestizione con igiene sommaria ed alla sera in quelle di vestizione, con igiene sommaria di E..  7 giorni su 7.
  • A San Giovanni si eseguono interventi pomeridiani e serali, della durata di circa 15 minuti, per aiutare A. a scendere in carrozzina nel pomeriggio e mettersi a letto la sera. (intervento effettuato da una coppia di volontari). 7 giorni su 7

Ovviamente le prime volte si verrà affiancati da volontari che aiuteranno a capire il modo più adeguato di agire.

Ricordiamo che, essendo Associazione di Volontariato, i volontari saranno assicurati relativamente all’attività svolta ed alla propria incolumità, come richiesto dalle normative vigenti.

In caso foste disponibili ad aiutarci o voleste delle ulteriori precisazioni non esitate a contattarci!

(342/8984644   338/8097365   388/3980089)

GRAZIE !!!!!!!!!!!!

Lecco, dicembre 2016

Il Presidente

                                                         Pietro Ticozzi

SEGNALIAMO / SERATA INFORMATIVA SUL REFERENDUM

locandina-referendum-2016

UMANITA’ IN CAMMINO / RICONOSCERE LA DIFFERENZA SESSUALE: UNA SFIDA EDUCATIVA

Ringraziamo ancora una volta i coniugi Perboni che ci hanno inviato un resoconto della seconda serata di approfondimento sul tema Gender.

Seconda serata di approfondimento della teoria del gender, il 29 settembre al Collegio Volta di Lecco, sul tema della “sfida educativa”, con la professoressa Susy Zanardo, docente di Filosofia Morale all’Università Europea di Roma.

susy-zanardo-2-1024x1010

La relatrice ha iniziato ricordando che stiamo vivendo un tempo di forti accelerazioni e cambiamenti, ai quali siamo in larga misura impreparati. Siamo passati da società rigide a una forma di libertà individuale assoluta, con una crescente indifferenziazione dei ruoli e una precarietà esistenziale permanente. Anche l’invasività della tecnica (da Internet agli smartphone) e l’iperstimolazione delle coscienze stanno modificando il rapporto con la realtà ma portano anche, paradossalmente, ad una grande solitudine dei singoli.

In questo scenario di trasformazioni e di confronti ricade anche la sessualità, spesso ridotta alla ricerca della pulsione immediata, gioiosa ma consumistica e priva di vere relazioni, libera da tabù religiosi ma soggetta al controllo dell’economia, perché portatrice di grandi affari.

Difficile allora, ma indispensabile, far comprendere ai giovani che la sessualità è invece un luogo da conquistare, da trovare, da maturare oltre l’immediatezza, un luogo nel quale, superando la ricerca della gratificazione personale, si scopre la presenza dell’altro e si comprende che l’alterità è il vero senso della pienezza sessuale, la pienezza della felicità.

Anche il gender, cioè l’influenza sociale sulla nostra formazione, si sviluppa in questo contesto. Per comprenderlo e conoscerne gli aspetti positivi, occorre avviare un dialogo con chi sostiene erroneamente che siamo fatti solo di cultura e non di corpo e quindi cerca di sostituire il gender al sesso. Ad essi dobbiamo rivolgerci tenendo presente che l’affettività non si insegna con formulette, ma riflette la qualità della sua vita interiore di chi la propone e che è innanzitutto relazione da sviluppare gradatamente, ricercando la qualità del rapporto a due. Davanti a chi sostiene che tutto è condizionamento esterno (da cui il rifiuto e la scelta libera di ciò che ci aggrada), dobbiamo ricordare che il corpo umano è fin dalla sua origine un corpo sessuato, con le proprie caratteristiche naturali, e che attraverso di esso un uomo e una donna fanno esperienza di sé, della propria fisicità ma anche della propria spiritualità. Occorre sottolineare che uomini e donne hanno pari dignità e valore ma restano diversi nell’interpretare la realtà e nel reagire alle sollecitazioni che ricevono: sono differenze essenziali e non solo condizionamenti esterni.

Un percorso non semplice per un educatore, che richiede un serio approfondimento per riuscire a portare i giovani a comprendere la ricchezza della nostra natura e la necessità di costruire lentamente e pazientemente una relazione affettiva.

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi